Note per lo studio di alcuni sepolcri della Via Tiburtina

Graziella Conti

pp. 52-58 con 13 ill.

PDF disponibile per l'acquisto. € 22.00

Se sei abbonato effettua il login. Informazioni per abbonarsi.


Abstract

Chi scrive ha dimostrato come in alcuni disegni Pirro Ligorio sia fedele all’originale e documentario. Quattro sepolcri sulla Via Tiburtina si prestano e hanno dato motivo a queste note. Quattro sepolcri di cui uno resta in relative buone condizioni, di un secondo rimane un rilievo e due sono perduti. I primi sono fedeli, e le epigrafi e i rilievi copiati ce ne fanno fede. Il Mausoleo dei Plauzi, torreggiante vicino a Ponte Lucano, è l’unico che resta in situ e in condizioni tali da poter essere studiato e ricostruito nella sua integrità e nel primitivo aspetto. Le annotazioni più puntuali, però, si trovano proprio in Pirro Ligorio, in uno dei volumi conservati a Torino, di cui si riportano i disegni e la trascrizione di alcuni passi inediti.

Parole chiave

Materiali aggiuntivi


Ti potrebbero interessare anche:



Rivista di Archeologia XLIII-2019

Il rilievo Torlonia: appunti di iconografia portuale