Il teatro romano di Scolacium. Contributo per una rilettura architettonica e topografica

Carmelo Malacrino

pp. 97-141, Figg. 25, Tavv. 10

PDF disponibile per l'acquisto. € 45.00

Se sei abbonato effettua il login. Informazioni per abbonarsi.


Abstract

Il teatro della colonia romana di Scolacium, rivolto con la sua cavea verso quel tratto di Mar Ionio più volte decantato da Cassiodoro, costituisce uno dei più importanti complessi architettonici di età imperiale in Calabria. Scoperto e in gran parte scavato nel secolo scorso, l'edificio è stato oggetto di recenti indagini archeologiche che ne harno messo in luce le strutture per quasi tutta la sua estensione. Il nuovo rilievo, associato a una ormai ricca bibliografia (rivolta perlopiù alla decorazione architettonica e scultorea), permette oggi di proporre alcune considerazioni su problemi non secondari della composizione dell'edificio, nonché sulla cronologia e sul contesto topografico nel quale il teatro visse la sua storia tra il I secolo d.C. e l'età tardo-antica. […]

Parole chiave

Materiali aggiuntivi


Ti potrebbero interessare anche:



Rivista di Archeologia XLIII-2019

Il rilievo Torlonia: appunti di iconografia portuale