Due tombe tardo-arcaiche da Cetona nel Museo Archeologico di Perugia

Giulio Paolucci

pp. 17-21, Tavv. 4

PDF disponibile per l'acquisto. € 8.00

Se sei abbonato effettua il login. Informazioni per abbonarsi.


Abstract

Nel 1880, dopo un viaggio di studio in Etruria, W. Helbig rendeva noto lo scavo di due tombe ritrovate presso la località S. Margherita ubicata a 3,5 km a sud-est di Cetona. Le ricerche erano state condotte dal colonnello Begni di Città della Pieve, nei possedimenti Tovoloni posti a circa 400 metri a nord della piccola chiesa che dà il nome alla località. Nella prima tomba a camera, in gran parte distrutta, vennero recuperati soltanto due ossuari costituiti da un'anfora etrusca a figure nere recante su un lato "un efebo ignudo a piedi accanto ad un cavallo, mentre l'altro lato mostra due efebi ignudi che discorrono gesticolando vivacemente". […]

Parole chiave

Materiali aggiuntivi


Ti potrebbero interessare anche:



Rivista di Archeologia XLIII-2019

Il rilievo Torlonia: appunti di iconografia portuale